Linee guida del progetto

From FreeCAD Documentation
Jump to navigation Jump to search
This page is a translated version of the page Project template and the translation is 100% complete.
Other languages:
Deutsch • ‎English • ‎español • ‎français • ‎italiano • ‎svenska • ‎русский

Questa maschera è il modello delle linee guida per il Piano di sviluppo del progetto di FreeCAD. Si seguono le regole di processo di Getting Things Done (GTD) .

I progetti sono raccolti nel Piano di sviluppo.

Iniziamo analizzando il Modello di Pianificazione Naturale. Il modello di pianificazione naturale in realtà non è davvero nulla di nuovo. Esso non è un nuovo fantastico modello ideato da David Allen per aiutarci a pianificare e a gestire i nostri progetti. E' comunque, il modello di pianificazione che viene raccomandato da David nel suo libro Getting Things Done. Il modello di pianificazione naturale si basa sulla pianificazione che facciamo ogni giorno, utilizzando solo il nostro cervello. Ad esempio, pensate a quante operazioni prevediamo ogni giorno e di cui non ci prendiamo nemmeno la briga di scrivere in quanto esse sono normalmente classificate come operazioni banali. Ad esempio, vestirsi o andare al lavoro. Tutte queste azioni possono essere considerate delle operazioni, però andiamo avanti e le programmiamo senza alcun pensiero. Utilizziamo le aree di pianificazione del nostro cervello che sono predisposte per questo tipo naturale di pianificazione.

La mente passa attraverso cinque fasi per compiere qualsiasi operazione. Queste cinque fasi sono:


Finalità e principi

Il primo passo nel modello è quello di definire gli obiettivi e i principi. Pensate all'ultima volta che avete prenotato una vacanza per la famiglia. C'è sempre uno scopo per una vacanza. Questo scopo può essere quello di prendersi una meritata pausa dal lavoro, o di rilassarsi e trascorrere del tempo di qualità con il coniuge e i figli, o semplicemente di andare a vedere una specifica attrazione turistica durante il soggiorno. Qualunque sia il motivo, ci sono delle finalità e dei principi per il viaggio. Non vi alzate un mattino e andate in vacanza, ma implementate la prima fase del modello di pianificazione naturale, che è quella di avere uno scopo per fare il viaggio.

Esito, Risultato

Il secondo passo è visualizzare l'esito. Una volta definito uno scopo e i principi per la propria vacanza, la cosa successiva da fare è di avere una visione del risultato, in altre parole, dove si vuole andare, quando e con chi? Questo è classificato come visualizzare il risultato dato che si sta pensando all'esito della vacanza e prendendo appunti mentali su ciò che si desidera ottenere (che sia il risultato).

Riflessioni

Il terzo passo è il brainstorming, cioè le riflessioni. Le riflessioni normalmente sono fatte nella propria mente, e di solito coinvolgono anche altre persone quando il progetto o la decisione ha impatti su di loro. Per esempio, supponiamo che pensiate alle Maldive per la vacanza, ma si sta andando in giugno. Nelle riflessioni si terrà conto di questo e, siccome alle Maldive il mese di giugno è la stagione delle piogge, probabilmente si deciderà che non è il momento migliore per visitarle. Questo è un aspetto creativo naturale del cervello che aiuta a restringere la visione del risultato per prendere una decisione definitiva. Prima ho detto che altri sono coinvolti nelle riflessioni perché per progetti come la pianificazione di una vacanza, si devono anche prendere in considerazione i punti di vista di altre persone. Sono sicuro che il vostro coniuge avrebbe qualcosa da dire, se prenotate la vacanza senza consultarlo, e senza (brainstorming) riflettere sul suo parere sulla idoneità del viaggio e sulla scelta della destinazione.

Organizzazione

Il successivo e quarto passo è organizzare. Dopo aver generato le proprie idee in merito a un progetto, o una vacanza in questo caso, si inizia ad organizzare queste idee. Ad esempio, potete pensare all'agenzia di viaggio da utilizzare per la prenotazione, o se prenotare direttamente, o se dei parenti vogliono anche venire in vacanza come baby sitter , ecc.. La mente di norma classifica e organizza questi pensieri automaticamente.

Azioni successive

L'ultimo e quinto passo è quello di individuare e impostare le azioni successive. La metodologia GTD contempla che il modo migliore per completare un compito, è quello di stabilire e impostare le azioni successive. Noi non facciamo compiti, facciamo azioni in successione. Perciò il modo migliore per prenotare la vacanza è quello di decidere quali sono le azioni successive. Queste azioni normalmente sono quelle di cercare l'alloggio su Internet, controllare i siti di viaggio per confrontare i voli e gli alloggi più convenienti, chiamare un agente di viaggio e sentire i suoi prezzi e i suoi consigli sull'alloggiamento. Ancora una volta, sarei sorpreso se qualcuno di voi volesse spendere tempo e fatica per scrivere queste azioni, ma sarei anche sorpreso se qualcuno di voi avesse dimenticato queste azioni successive. È interessante come la nostra mente abbia un ottimo modo di ricordare i progetti assegnati e di pianificarli con il metodo naturale di pianificazione.