Strumenti: Addon manager

From FreeCAD Documentation
(Redirected from AddonManager/it)
Jump to navigation Jump to search
This page is a translated version of the page Std AddonMgr and the translation is 100% complete.
Other languages:
Deutsch • ‎English • ‎Türkçe • ‎español • ‎français • ‎hrvatski • ‎italiano • ‎português • ‎português do Brasil • ‎română • ‎русский

Std AddonMgr.svg Addon manager

Nome nel codice
Std_AddonMgr
Posizione nel menu
Strumenti → Addon manager
Ambiente
Tutti
Avvio veloce
Nessuno
Introdotto nella versione
0.17
Vedere anche
Macro, Ambienti complementari


Descrizione

Il comando Std AddonMgr apre Addon manager. Con il gestore degli addon è possibile installare e gestire gli ambienti esterni e le macro forniti dalla comunità di FreeCAD. Gli ambienti e le macro disponibili sono presi da due repository, FreeCAD-addons e FreeCAD-macros, e dalla pagina Raccolta di macro.

Si noti che gli addon contrassegnati come Solo Python 2 non funzioneranno nella versione 0.19 o successive di FreeCAD.

Std AddonMgr dialog.png

La finestra di dialogo di Gestione de componenti aggiuntivi


Utilizzo

  1. Selezionare l'opzione Strumenti → Std AddonMgr.svg Addon manager dal menu principale.
  2. La prima volta che si usa il gestore Addon si apre una finestra di dialogo che avverte che i componenti aggiuntivi nel gestore Addon non fanno ufficialmente parte di FreeCAD. Premere il pulsante OK per confermare e continuare.
  3. Viene visualizzata la finestra di dialogo Addon manager. Per ulteriori informazioni, vedere le Opzioni.
  4. Il pulsante Button valid.svg Aggiorna tutto non funziona al momento.
  5. Premere il pulsante Process-stop.svg Chiudi per chiudere la finestra di dialogo.
  6. Se è stato installato o aggiornato un ambiente di lavoro, si aprirà una nuova finestra di dialogo per informare che si deve riavviare FreeCAD affinché le modifiche abbiano effetto.

Opzioni

La finestra di Addon manager ha due schede a sinistra, una che elenca gli ambienti disponibili e l'altra che elenca le macro disponibili. Il pannello delle informazioni sulla destra mostra la pagina iniziale del componente aggiuntivo selezionato.

Disinstallazione

  1. Selezionare nella scheda Folder.svg Ambienti di lavoro o nelle Applications-python.svg Macro un componente aggiuntivo installato.
  2. Premere il pulsante Delete.svg Disinstalla selezionati.

Installazione/aggiornamento

  1. Seleziona un componente aggiuntivo nella scheda Folder.svg Ambienti di lavoro o nella scheda Applications-python.svg Macro tab.
  2. Premere il pulsante Edit OK.svg Installa/aggiorna i selezionati.
  3. Se si desidera aggiungere una macro a una barra degli strumenti personalizzata, non dimenticare di scaricare manualmente il file immagine dell'icona, se disponibile, facendo clic sul collegamento nella pagina iniziale nel pannello delle informazioni. Vedere Personalizzare l'interfaccia.
  4. Per modificare la posizione di un ambiente aggiuntivo nella lista del selettore degli ambienti vedere Personalizzare l'interfaccia.

Configurazione

  1. Premere il pulsante Preferences-general.svg Configura....
  2. Viene visualizzata la finestra di dialogo Opzioni del gestore dei componenti aggiuntivi.
  3. Opzionalmente selezionare la casella di controllo CheckBoxTrue.svg Controlla automaticamente gli aggiornamenti all'avvio (richiede GitPython).
  4. Opzionalmente aggiungere repository all'elenco Repository personalizzati. I componenti aggiuntivi di questi repository verranno aggiunti nella scheda Folder.svg Ambienti o nella scheda Applications-python.svg Macro.
  5. Opzionalmente scegliere le impostazioni proxy.
  6. Premere il pulsante OK o il pulsante Annulla per chiudere la finestra di dialogo.

Note

  • I componenti aggiuntivi disponibili in Addon manager non fanno parte del programma ufficiale FreeCAD e non sono supportati dal team di sviluppo principale di FreeCAD. Bisogna leggere attentamente le informazioni fornite per assicurarsi di sapere cosa si sta installando.
  • Segnalazioni di bug e richieste di funzionalità devono essere inviate direttamente al creatore del componente aggiuntivo visitando il sito Web indicato. Molti sviluppatori di componenti aggiuntivi sono utenti regolari del FreeCAD forum, e possono anche essere contattato lì.
  • Se sul computer è installato il pacchetto GitPython, il gestore Addon lo utilizza, rendendo i download più veloci.
  • È inoltre possibile installare i componenti aggiuntivi manualmente. Vedere Come installare gli ambienti aggiuntivi and Come installare le macro.

Informazioni per gli sviluppatori

Se avete sviluppato un workbench o una macro e volete vederlo incluso in Addon manager, leggete come farlo nelle pagine del repository (FreeCAD-addons e FreeCAD-macros). Se aggiungete la vostra macro a Raccolta di macro, non dovete fare nient'altro, essa verrà automaticamente selezionata da Addon manager.

Ambienti di lavoro in Python

Per i workbench Python, non è necessaria alcuna approvazione specifica per aggiungerlo a Addon manager e, essendo al di fuori del codice sorgente di FreeCAD, è possibile scegliere la licenza desiderata. Se si richiede che il proprio workbench sia aggiunto alla lista (senza la richiesta dei suoi autori non viene aggiunto nessun nuovo workbench), sia chiedendolo sul forum o aprendo una istanza nel repository FreeCAD-addons, il codice continua a rimanere sul repository git dell'autore, e viene semplicemente aggiunto come sottomodulo al repository FreeCAD-addons. Ovviamente, prima di aggiungere un nuovo workbench, viene data un'occhiata al codice per verificare che non contenga nulla di potenzialmente problematico.

Workbench in C++

Se si sviluppa un workbench in C++, esso non può essere eseguito direttamente dagli utenti e deve prima essere compilato. Quindi si hanno due opzioni, o fornire le versioni precompilate del proprio workbench per i diversi sistemi operativi, oppure si deve chiedere di unire il proprio codice al codice sorgente di FreeCAD. Per questo, si deve usare la licenza LGPL (o una licenza completamente compatibile come MIT o BSD), e si deve presentare i nuovi strumenti alla comunità nel forum di FreeCAD per la revisione. Quando il codice è stato testato e approvato, è necessario creare una biforcazione nel repository di FreeCAD, se non ancora fatto, e creare un nuovo ramo, inserirvi il codice e aprire una richiesta di pull in modo che il ramo venga unito al repository principale.